Caldaia a condensazione prezzi e nuove detrazioni 110%

25 giugno 2020 - 15:50 / di Roberto Ferri Roberto Ferri

Con il Decreto Rilancio, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio, entrano in vigore nuove importanti disposizioni, volte a migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione e corredate di un Superbonus del 110%. Una bella novità che va ad aggiungersi al vecchio Ecobonus al 65% o al 50%, che rimane per tutti quegli interventi che non rientrano nel nuovo decreto. Qui vogliamo approfondire un aspetto di queste nuove disposizioni, e cioè: caldaia a condensazione e detrazioni al 110%. Scopriamo tutto quello c’è da sapere.

Vediamo nel dettaglio le novità più importanti introdotte da questa manovra fiscale, anche se per chiarire ogni dubbio bisognerà aspettare le misure applicative previste per le prossime settimane.

Ecobonus 110%, ecco le novità

Rispetto alle misure precedenti, le novità previste dal Decreto Rilancio sono:

  • Detrazione fiscale del 110%.
  • Ripartizione della detrazione in 5 rate annuali di pari importo (invece di 10).
  • Possibilità di scegliere, in sostituzione del credito di imposta, uno sconto immediato in fattura pari al 100% del costo totale. In questo caso il fornitore delle opere anticipa il denaro divenendo titolare del credito fiscale del cliente, potendo detrarlo a sua volta oppure cederlo alle banche.

Le spese che rientreranno nel bonus saranno quelle sostenute dal 01.07.2020 al 31.12.2021.

Interventi “Trainanti” o “Primari”

Per poter usufruire della detrazione del 110%, bisogna porre in essere uno dei cosiddetti interventi trainanti, ossia:

  • Isolamento termico

Cioè di tutte quelle opere che prevedono un isolamento termico dell’involucro dell’edificio sulle superficie opache con un’incidenza superiore al 25% della superficie lorda. Non sono quindi inclusi in questa categoria i serramenti. Il limite di spesa è di 60.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari, nel caso di condomini.

  • Sostituzione di vecchi impianti di riscaldamento centralizzati

Il secondo intervento trainante è la sostituzione di un vecchio impianto di riscaldamento con una caldaia a condensazione in classe A oppure con una pompa di calore. Nel caso di abitazioni unifamiliare è prevista solamente la pompa di calore.

Il tetto di spesa massimo è di 30.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari.

Condizione finale da soddisfare

Attenzione però, non basta intervenire con uno dei due lavori di cui sopra, per ottenere il Superbonus. La condizione finale da soddisfare è il miglioramento di due classi energetiche dell’edificio. Tale miglioramento dovrà essere certificato attraverso un documento, l’APE (attestato di prestazione energetica), prima e dopo gli interventi effettuati.

Concludendo....

Per poter accedere al Super Ecobonus del 110% occorre fare uno dei due interventi previsti come trainanti e aumentare di due classi l’efficienza energetica dell’edificio. Per raggiungere tale scopo si possono abbinare agli interventi trainanti tutti quelli previsti dal vecchio Ecobonus: pannelli fotovoltaici, colonnine per la ricarica delle auto elettriche, impianti di microcogenerazione ecc.

Senza uno dei due lavori cosiddetti trainanti, o senza aumentare le classi energetiche dell’abitazione, si può accedere comunque al bonus previsto prima del nuovo decreto, a seconda dell’intervento scelto. Vediamo cosa prevede, in particolare, per quanto riguarda la sostituzione della caldaia.

Ecobonus caldaie 2020

La detrazione prevista per l’anno 2020 è pari a:

  • 65%: se si installa una caldaia a condensazione in classe A con contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti.
  • 50%: se si installa una caldaia a condensazione in classe A.
  • 0%: se si installa una caldaia di classe B.

A proposito di caldaie a condensazione, è interessante anche sapere:

Se per anni hai rimandato la sostituzione della vecchia caldaia e ti piacerebbe finalmente averne una nuova, direi che è il momento perfetto per farlo: detrazioni al 110% non capitano tutti i giorni.

Scegli adesso la tua caldaia, scarica gratuitamente il listino e scopri i migliori modelli e relativi prezzi. Clicca qui per riceverlo subito in formato PDF e leggerlo dal tuo smartphone, tablet o pc.

Scarica il listino delle caldaie a condensazione Bluenergy

Categorie: Caldaie

Roberto Ferri

Scritto da Roberto Ferri