<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=438798440102425&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Il riscaldamento della casa è un fattore determinante per il comfort e per le spese di casa. È decisamente ingiusto dover scendere a compromessi sul benessere della famiglia per risparmiare in bolletta. Per questo motivo la scelta della caldaia è centrale per raggiungere entrambi gli obiettivi: benessere in casa e risparmio energetico.

L’unica caldaia che consuma poco è la caldaia a condensazione, che con la tecnologia di recupero del calore permette un risparmio di circa il 25%sui consumi con relativo taglio della bolletta.

In questa pagina parleremo della caldaia a condensazione, dal suo funzionamento alle agevolazioni fiscali e metodi di pagamento.

01

COME FUNZIONA UNA CALDAIA A CONDENSAZIONE

La caldaia a condensazione è tra le tecnologie più innovative e avanzate sul mercato, oltre ad essere la scelta più popolare nelle case d'Italia, poiché la caldaia a metano è il sistema più diffuso sul territorio nazionale.

La marcia in più delle caldaie a condensazione è dettata dal funzionamento, diverso rispetto alle tradizionali, che permette di:

  • Risparmiare il 25%-30% dei consumi (con relativo taglio in bolletta)
  • Ridurre le emissioni di CO2 e di ossidi di Azoto (NOx) in atmosfera, contribuendo a ridurre l’inquinamento atmosferico.

Qual è la differenza tra caldaia a condensazione e caldaia tradizionale?

Le dimensioni e l’aspetto esteriore sono identiche, quello che cambia tra un modello tradizionale e un modello a condensazione è la tecnologia interna e il modo in cui viene utilizzato il calore latente contenuto nei fumi di scarico. A differenza dei generatori tradizionali, il processo di condensazione permette di raffreddare i fumi all’interno della caldaia recuperando il calore e abbassando le concentrazioni inquinanti dei fumi che vengono poi espulsi dalla canna fumaria.

Tutti questi elementi aumentano il RENDIMENTO della caldaia, generando un risparmio sui consumi a fronte di un migliore impatto ambientale.

02

TIPOLOGIE DI CALDAIA A CONDENSAZIONE

Ci sono principalmente due tipologie:

  • CALDAIE A CONDENSAZIONE MURALI ISTANTANEE
  • CALDAIE A CONDENSAZIONE MURALI CON BOLLITORE

La scelta dipende dalle caratteristiche della casa o del luogo dove verrà installata la caldaia: le murali sono le più diffuse perché pratiche anche in appartamento e presenti sul mercato sia per l’installazione all’interno della casa (cucina, ripostiglio o lavanderia) sia all’esterno (un terrazzino o una nicchia). 

Le caldaie a condensazione murali con bollitore sono indicate quando ci sono particolari esigenze di acqua calda, di qui la necessità di averla a disposizione per l'uso.

Devi scegliere la tua nuova caldaia a condensazione da interno?

CURIOSITÀ

La dimensione grande o piccola della caldaia non è sinonimo di potenza. Esistono infatti modelli compatti adatti a riscaldare anche grandi volumi.

03

CALDAIA A CONDENSAZIONE O CALDAIA TRADIZIONALE?

caldaia-a-condensazione

Caratteristiche a confronto; ecco una tabella per comprendere in modo semplice e immediato quali vantaggi comporta la scelta di una caldaia di nuova generazione.

Caldaia a condensazione:

  • Riduci le emissioni e fai del bene all'ambiente
  • Riduzione dei consumi
  • Risparmio economico
  • Classe A (a basso consumo di energia)
  • Innovazione tecnologica

Caldaia tradizionale:

  • Consuma di più
  • Impatto ambientale e inquinamento maggiore

04

QUALE CALDAIA SCEGLIERE?

scelta-caldaia

Se devi acquistare una nuova caldaia, la cosa che influisce maggiormente sulla scelta (al di là della marca) è il suo dimensionamento.

Per calcolare la potenza necessaria è sempre opportuno affidarsi a un esperto qualificato che farà i calcoli in base alle superfici della tua abitazione, alle condizioni dell’isolamento termico e al numero di persone che abitano in casa.

Valutare correttamente tutti questi aspetti permette di individuare il corretto generatore ottenendo risparmi nel tempo: l’isolamento termico, ad esempio, è una caratteristica importante perché determina quanta dispersione di calore viene ceduta attraverso le pareti o i serramenti.

Guida Gratuita: Quale caldaia scegliere per risparmiare sul riscaldamento?

05

QUANTO COSTA UNA CALDAIA A CONDENSAZIONE?

La forbice dei prezzi di mercato è davvero ampia: non è possibile stabilire a priori quanto sarà l’investimento perché dipende da MOLTI FATTORI.

scelta-caldaiei

Il prezzo finale dipende da:

  • Qualità dei materiali
  • Marca
  • Livello di efficienza
  • Servizio di assistenza post-vendita
  • Garanzia e pacchetti per l’estensione garanzia
  • Applicazione delle detrazioni fiscali (se vuoi approfondire direttamente questo aspetto, vai al prossimo capitolo)
  • Modalità di pagamento (è possibile la rateizzazione)
Vuoi farti un’idea precisa sui modelli e i prezzi delle caldaie?

06

DETRAZIONI FISCALI PER CALDAIA A CONDENSAZIONE

Se l’investimento per una nuova caldaia ti preoccupa, tieni conto che nel caso di una sostituzione, ad abbassare il costo dell'investimento intervengono le detrazioni fiscali che permettono di recuperare metà della spesa o addirittura il 110%. A seconda degli interventi che fai, puoi addirittura riuscire a installare la caldaia a condensazione a costo zero.

Chi sostituisce la vecchia caldaia con una nuova caldaia a condensazione può usufruire:

check ECOBONUS

Detrazioni fiscali fino al 65% che prevedono il recupero della spesa in 10 rate annuali tramite ritenuta sull'imponibile IRPEF per la sostituzione della caldaia.

check SCONTO IN FATTURA

Sconto immediato in fattura in cambio del credito per gli interventi di efficientamento energetico (detrazione 50% e 65%).

check DETRAZIONI CONDOMINIO

Detrazioni fiscali fino al 75% se si abita in condominio.

 check SUPERBONUS 110%

Per chi effettua anche lavori edilizi di miglioramento della classe energetica della casa di almeno 2 classi.

ESEMPI

  1. Ecobonus o Detrazione Fiscale 65% per chi acquista una caldaia a condensazione in classe A e sistemi di termoregolazione evoluti.
  2. Detrazione Fiscale 50% per chi installa una caldaia a condensazione in classe A, sempre sostituendo la precedente.
  3. Superbonus o Detrazione Fiscale 110% per chi vive in abitazione unifamiliare o condominio con impianto centralizzato e decide di sostituire il vecchio impianto di riscaldamento con caldaia a condensazione in classe A, e contemporaneamente effettuare interventi che alzino la classe energetica della casa di due livelli.

07

COME PAGARE LA NUOVA CALDAIA

Se devi acquistare un nuovo generatore per il riscaldamento della casa e dell'acqua sanitaria considera che, oltre alle detrazioni, ci sono anche altre opportunità come:

check Rateizzazione

Esistono possibilità di rateizzazione legate alle offerte commerciali. Il vantaggio è il minore impatto sulla liquidità familiare.

Scopri come pagare la Caldaia a rate

check Finanziamento

Gli istituti di credito hanno prodotti bancari specifici per queste necessità. Il consiglio è di tenere d’occhio i tassi d’interesse, che potrebbero incidere sul costo finale dell’intervento.

Scopri come usufruire delle Detrazioni

ORA, HAI TUTTI GLI STRUMENTI NECESSARI A FARE LA TUA SCELTA CON CONSAPEVOLEZZA. 
ANCORA QUALCHE DOMANDA? ECCO LE RISPOSTE

08

DOMANDE FREQUENTI

Potresti sfruttare un'altra agevolazione come il Conto Termico 2.0: è disponibile dal 2016 e restituisce fino al 65% delle spese per la sostituzione di vecchie caldaie con pompe di calore, sistemi ibridi e solare termico. Il grande vantaggio è che il contributo arriva in breve tempo ed è il sistema incentivante più veloce per investimenti contenuti, come ad esempio il cambio della caldaia.

Scopri di più

Preferire per la tua casa un impianto di riscaldamento a pavimento è senz’altro un’ottima soluzione: si tratta infatti di una tecnologia che consente un notevole abbattimento dei consumi, oltre a garantire un eccellente comfort abitativo. Per far sì che tali caratteristiche rendano davvero al meglio, è bene abbinare all’impianto la caldaia giusta: quella a condensazione

Dovendo affrontare un investimento, anche se ammortizzabile in breve tempo (il tempo di ammortamento di una caldaia a condensazione può essere stimato tra le 2 alle 4 stagioni), è utile capire quale sia il metodo di pagamento che possa pesarci meno.