Riscaldamento a metano: quale caldaia scegliere per risparmiare

12 novembre 2020 - 09:10 / di Roberto Ferri Roberto Ferri

Il riscaldamento a metano rappresenta la tipologia di riscaldamento più diffusa in Italia. Il gas viene distribuito tramite una rete di distribuzione ramificata capillarmente su tutto il territorio nazionale e non richiede spazi di stoccaggio da parte degli utenti, a tutto vantaggio della comodità.

Il metano per il riscaldamento domestico viene portato direttamente alle utenze; quando un immobile è allacciato alla rete è sufficiente aggiungere la caldaia e scegliere l’impianto idraulico da installare; termosifoni e impianto a pavimento sono le soluzioni più scelte ad oggi. Proprio per la comodità e la totale sicurezza ormai raggiunta, il metano è la fonte di riscaldamento più utilizzata dalle famiglie italiane.

Grazie alla diffusione delle compagnie di vendita, è possibile trovare offerte vantaggiose che permettono di risparmiare. Quello che fa la differenza sul risparmio in bolletta è la tipologia di impianto domestico che si sceglie. Infatti, esistono dei generatori la cui efficienza permette di utilizzare meno metano per riscaldare efficacemente tutta la casa, risparmiando sul consumo di gas e quindi sui costi in bolletta.

Quale caldaia è adatta al riscaldamento a metano

Gli impianti a metano prevedono una caldaia autonoma o centralizzata (ad esempio a servizio di più unità abitative) in abbinamento ai termosifoni o al riscaldamento a pavimento, che è una tecnologia particolarmente efficiente perché genera comfort con acqua a basse temperature (30-35 gradi centigradi).

La maggiore efficienza della caldaia contribuisce a diminuire il fabbisogno di gas metano.

Per risparmiare occorre far un investimento sulla tecnologia: la caldaia di ultima generazione è quella a condensazione, assolutamente da preferire alle tradizionali perché genera un risparmio immediato sui consumi di circa il 25%.

La caldaia a condensazione è più efficiente perché recupera il calore dai vapori di condensa, come suggerisce la parola stessa, e li veicola all’impianto insieme all’acqua calda prodotta. È in grado quindi di garantire un maggior rendimento con benefici che si percepiscono in bolletta.

Vuoi farti un’idea su quanto investire per una nuova caldaia a condensazione? Scarica la guida ai prezzi che dovresti aspettarti. Clicca qui sotto e ricevi il pdf direttamente sulla tua e-mail.

Scarica il listino delle caldaie a condensazione Bluenergy

Categorie: Caldaie

Roberto Ferri

Scritto da Roberto Ferri