Climatizzatore monosplit in quale situazione è consigliato

19 novembre 2020 - 09:10 / di Laura Sartori Laura Sartori

Il climatizzatore monosplit è composto da un motore esterno e una sola unità interna (lo split). Questo tipo di condizionatore è consigliato solo ad alcune condizioni.

Com’è noto, i climatizzatori si compongono di almeno due elementi; l’unità esterna che contiene il motore, di dimensioni più grandi, è realizzata per alimentare una o più unità interne a seconda delle necessità e della potenza di raffrescamento necessaria a rendere confortevole l’ambiente interno.

Le unità interne, o split per citare le più diffuse, vanno invece calcolate in base alla situazione. Sulla corretta progettazione di un sistema di climatizzazione devono essere valutate:

  • Il numero di stanze da climatizzare
  • I volumi, in metri cubi, delle stanze
  • La disposizione delle stanze (un unico ambiente ampio o stanze chiuse separate da muri e porte)
  • L’esposizione rispetto al sole
  • Il grado di isolamento termico dell’edificio

Il condizionatore monosplit, cioè dotato di un unico split che eroga l’aria all’interno, è consigliabile per servire un solo ambiente, un open space oppure un piccolo appartamento in cui le porte vengono lasciate aperte e che si sviluppa su un unico livello.

Il modello monosplit può andare bene anche per una piccola attività, ad esempio un negozio in cui la parte da climatizzare sia solo l’ambiente riservato ai clienti e non il magazzino.

Nelle altre situazioni in cui si installano climatizzatori è preferibile installare in ogni stanza abitata il proprio split (oppure un’altra unità interna a seconda dell’estetica desiderata), soprattutto se l’abitazione è ampia e si sviluppa su più livelli.

Un aspetto importante della scelta sarà la valutazione della potenza, che deve essere assolutamente ben calibrata in base ai volumi da raffrescare. La tentazione di spendere un po’ meno inizialmente, acquistando un condizionatore sottodimensionato rispetto ai volumi, potrebbe rivelarsi una mossa completamente sbagliata perché il risultato sarebbero consumi più elevati.

Per farti un’idea sul climatizzatore da scegliere, in base alle reali esigenze, i nostri esperti hanno creato una guida gratuita. Clicca qui sotto per avere il pdf direttamente sulla tua e-mail.

Guida: Come scegliere il climatizzatore per la tua casa

Categorie: Climatizzatore

Laura Sartori

Scritto da Laura Sartori