<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=438798440102425&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Pasta al forno #nowaste con un ortaggio Presidio Slow Food: il broccolo di Torbole.

04 febbraio 2022 - 07:00 / di Camilla Giacinti Camilla Giacinti

Hai mai visto crescere un ortaggio mediterraneo nelle terre del Trentino?
Ebbene sì, anche a pochi km dalle montagne innevate si raccolgono ottimi broccoli. Il Broccolo di Torbole, che fa di secondo nome Figlio del Vento, nasce sul versante nord-est del Lago di Garda ed è protetto dal vento Pelèr. Il vento Pelèr soffia da nord-est ed è un vento secco che impedisce la formazione di brina e ghiaccio sulle infiorescenze e crea un microclima ideale negli orti di Torbole. È un ingrediente versatile, si contraddistingue dai suoi simili per il sapore dolce e delicato, ma soprattutto, del broccoletto di Torbole, non si butta via niente!

Grazie alla sua unicità e all’impegno di cinque contadini del posto che hanno voluto ripopolare la terra con questa delizia, è diventato Presidio Slow Food con l’intento di scongiurare la perdita di buoni terreni per la coltivazione a favore dell’urbanizzazione e far sì che questo prodotto venga protetto e tramandato.

Le buone abitudini sostenibili passano anche dalla nostra tavola preferendo frutta e verdura di stagione. Un prodotto invernale e genuino chiama ricetta calda e gustosa così oggi vedremo come preparare una squisita pasta al forno vegetariana con Broccolo di Torbole.

1000X750-Articoli_Febbraio

Ingredienti:

  • 1 broccolo di Torbole medio-grande (600g comprese le foglie)
  • 350 g di pasta tipo maccheroni
  • 800 ml besciamella
  • 150 gr Parmigiano Reggiano
  • Sale e pepe q.b.
  • 4 cucchiai di olio evo

Procedimento:

  • Mondare il broccolo staccando le foglie dal gambo, pulendo il gambo da eccessi
    di terriccio e lasciando il fiore libero. (non scartare nulla)
  • Lavare tutto bene sotto acqua corrente.
  • In una pentola sbollentare, in abbondante acqua salata, prima le foglie per almeno
    30 minuti, infine aggiungere il fiore per 12 minuti.
  • Conservare 200 ml di acqua di cottura.
  • Scolare il fiore e le foglie far saltare in padella con un soffritto di olio, aglio,
    acciuga e po’ di acqua di cottura.
  • Una volta cotte le foglie, eliminare l’aglio dalla padella e versare tutto in un
    boccale correggendo il sapore con sale e pepe, aggiungere olio evo e frullare fino
    a ottenere una crema verde. Se risultasse troppo asciutta, aggiungere qualche
    cucchiaio di acqua di cottura del broccolo.
  • Preparare la besciamella.
  • In una pentola a parte portare a bollore abbondante acqua salata per cuocere la
    pasta che dovrà essere scolata al dente.
  • Imburrare una pirofila lasciando qualche fiocchetto di burro sulla base.
  • Una volta scolata la pasta versare in una ciotola unendo besciamella, crema di
    broccolo, parmigiano e parti del fiore sbollentato mescolando piano.
  • Trasferire il tutto nella pirofila imburrata, in ultimo spolverare di parmigiano in
    superficie.
  • Infornare a forno caldo 180° per 20-30 minuti.
    Vi stupirà!

 

1000X750-Articoli_Febbraio2

Un primo piatto semplice e completo, sfruttando i frutti che la terra ci regala ogni stagione senza scarti. Vuoi ricevere altri suggerimenti su prodotti stagionali e ricette anti spreco? Segui le ultime uscite della rubrica “Ricette per la Sostenibilità” e non perdere l’occasione di fare la differenza scegliendo una delle nostre offerte. Configura l’offerta gas e luce per la tua casa, fai il primo passo verso un futuro migliore in termini sia economici che di sostenibilità.

Categorie: Ricette per la sostenibilità

Camilla Giacinti

Scritto da Camilla Giacinti

Nata a Milano, architetto e foodstylist, è sempre alla ricerca di nuove tecniche di cottura e gesti quotidiani ecosostenibili. L’esperienza nel settore dell’energia le ha dato modo di approfondire l’argomento nel suo ambiente preferito della casa: la cucina.