Dimensionamento caldaia a condensazione: come lo calcolo?

08 agosto 2019 - 09:00 / da Stefano Luperto

Hai bisogno di una caldaia nuova? Devi sostituire la vecchia? Hai appena comprato casa e stai pensando al modo migliore per riscaldarti il prossimo inverno? Sei nel posto giusto.

Quella per il riscaldamento è una delle spese necessarie per qualsiasi famiglia, per questo va ben ponderata e la tua nuova caldaia deve essere efficiente e rappresentare, più che un costo, un investimento. Spendere oggi per risparmiare per sempre. Come? Scegliendo la caldaia a condensazione giusta. Ecco come fare.

Le caldaie non sono tutte uguali, così come le abitazioni. La caldaia a condensazione giusta per la tua famiglia è quella il cui dimensionamento è adatto alla casa in cui andrà installata.

Cosa significa? Significa che la potenza della caldaia deve essere adeguata all’ambiente che dovrà riscaldare. Una caldaia eccessivamente potente sarebbe esageratamente costosa e inutile. Al contrario, una con una potenza insufficiente finirebbe per consumare troppo e durare la metà degli anni.

Per trasformare la tua spesa in un investimento devi scegliere una caldaia a condensazione correttamente dimensionata.

Come faccio a sapere di quanto calore ho bisogno in casa?

Questa è la prima domanda che devi porti, ossia devi capire il fabbisogno di calore della tua abitazione, un valore che dipende da diverse fattori: isolamento termico, presenza di pannelli isolanti, di finestre con doppi vetri e altri ancora.

Per questo è bene sempre affidarsi alla consulenza di tecnici professionisti con conoscenze specifiche, ma anche tu puoi farti un’idea del dimensionamento della caldaia da acquistare, così da avere già un quadro chiaro di quello di cui hai bisogno.

Calcolo del fabbisogno energetico

Esiste una semplice formula matematica che tu stesso puoi utilizzare in modo facile.

Il fabbisogno energetico si calcola moltiplicando il volume del tuo appartamento per un parametro chiamato “Fabbisogno di Calore Specifico

Fabbisogno Totale = Volume Appartamento x Fabbisogno di Calore Specifico

Il parametro “Fabbisogno di Calore Specifico” è un valore approssimativo misurato in Kw/m3 e comunemente viene fissato a 0,05 kW/m3.

Per avvicinarti quanto più possibile al fabbisogno di calore del tuo appartamento, devi adeguare questo parametro al tuo caso specifico, cioè:

  • Se casa tua è di recente costruzione, con un ottimo isolamento termico, il fabbisogno specifico può scendere a 0,03 kW/m3.
  • Se invece la casa è meno recente, ma ha comunque un buon isolamento termico, puoi mantenere il valore standard di 0,05 kW/m3.
  • Nel caso in cui parliamo di una casa vecchia, non completamente ristrutturata e con un isolamento termico non buonissimo, bisogna aumentare il valore a 0,08 kW/m3.
  • Nel caso di edifici vecchi e non ristrutturati, può essere 0,12 kW/m3.

Ora puoi procedere al calcolo.

Hai bisogno di calcolare il volume dell’appartamento (quantità di aria che devi riscaldare): superficie per altezza.

Esempi

  1. Il tuo appartamento è nuovo e ottimamente isolato, di 120 mq per 3 metri di altezza.
    Fabbisogno Totale = Volume (120x3 = 360) x Fabbisogno di Calore Specifico (0,03) = 10,8 kW
    Nel tuo caso la caldaia ideale deve avere una potenza di 10,8 kW
  2. Il tuo appartamento non è recentissimo, ma ben isolato (ipotizziamo una grandezza identica per tutti gli appartamenti riportati in esempio):
    Fabbisogno Totale = 360 x 0,05 = 18 kW
    In questo caso, come vedi, hai bisogno di una caldaia con una potenza maggiore, 18 kW, pur avendo la stessa superficie da riscaldare, proprio perché entrano in gioco i parametri di cui parlavamo prima.
  3. Abiti in un appartamento antico e non ristrutturato:
    Fabbisogno Totale = 360 x 0,08 = 28,8 kW
    Qui addirittura saliamo a una potenza di 28,8 kW

Ora puoi fare i tuoi calcoli per orientare la scelta nella direzione giusta. Considera infine che in ogni caso caldaie da 34Kw riescono tranquillamente a coprire superfici fino a 250/300 mq.

È chiaro che il consiglio è sempre quello di appoggiarti a tecnici esperti, per la scelta definitiva: abbiamo visto che esistono molte variabili che possono influenzare il dimensionamento necessario, per cui un supporto professionale sarà garanzia di una scelta impeccabile.

Scopri subito tutte le tipologie di caldaie tra cui scegliere, scarica la guida gratuita. Clicca qui per riceverla gratuitamente in firmato pdf da leggere comodamente sul tuo smartphone, tablet o pc.

Guida: Come scegliere il climatizzatore per la tua casa

Categorie: Caldaie

Stefano Luperto

Scritto da Stefano Luperto