<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=438798440102425&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Come regolare al meglio le teste termostatiche? Ecco una guida pratica

25 novembre 2021 - 17:48 / di Camilla Giacinti Camilla Giacinti

La testa termostatica è un dispositivo dotato di sensore termostatico installata sul radiatore che consente di regolare il flusso di acqua calda, in base alla temperatura che si desidera raggiungere in un dato ambiente entro i limiti di legge che prevedono una temperatura max di 22°C.
Regolare autonomamente la temperatura di ogni stanza della casa, anche nei condomini con riscaldamento centralizzato, è possibile grazie al sensore termostatico che ha lo scopo di regolare l’apertura della valvola del radiatore tenendo conto della temperatura ambientale impostata sull’impianto. Questo particolare meccanismo, è utile per risparmiare sui costi delle spese condominiali e per stabilizzare la temperatura di ogni singolo ambiente e angolo della casa a piacere.

1000X750-Articolo12-foto1

 

 

Vediamo come:

  • 0: valvola chiusa, il calorifero non riceve acqua calda. È “spento”.
  • 1: la temperatura impostata è al minimo, 16-17 °C
  • 2: 17-18 °C
  • 3: 18 - 20 °C
  • 4: 20°- 22 °C
  • 5: è la temperatura massima che può fornire l’impianto.
  • * : si tratta della funzione antigelo. < 15° C. Non compare in tutte le teste termostatiche.

 

1000X750-Articolo12-foto2

 

Consigli Utili:

  • Mantieni le teste termostatiche posizionate tra i valori 3-4 per una temperatura confortevole nel periodo di funzionamento del riscaldamento.
  • Rimuovi, almeno durante la stagione invernale, copriradiatori, pannelli e rivestimenti dai radiatori per non ostacolare il funzionamento del dispositivo.
  • Non appoggiare, teli, tende, coperte, asciugamani e altri oggetti sul radiatore, soprattutto non
    coprire la testa termostatica.
  • Durante il periodo di non funzionamento (da Aprile a Ottobre) è preferibile posizionare le testine
    sul n°5 in modo tale che le valvole non rimangano bloccate alla riaccensione dell’impianto nella
    stagione invernale.
  • Se il radiatore è freddo o tiepido, soprattutto nella parte inferiore, può significare il raggiungimento della temperatura ambiente desiderata quindi una momentanea chiusura del flusso dell’acqua calda.
  • Nelle giornate di sole, apri tapparelle e tendaggi oscuranti. La testa termostatica favorisce lo
    sfruttamento dell’energia termica riconoscendo il calore proveniente da un altro elemento
    scaldante (per esempio i raggi solari) riducendo i consumi.
  • Dopo aver determinato la temperatura dell’ambiente posizionando l’indicatore su una delle cifre
    indicate, non modificare con troppa frequenza la regolazione della testa termostatica.

Continua a seguirci per ricevere altri preziosi consigli per migliorare i consumi in casa e scegli
l’energia sostenibile di Bluenergy.  Grazie al configuratore, potrai configurare la tariffa gas e luce
sulla base delle reali esigenze e utilizzerai energia elettrica da fonti rinnovabili e gas con emissioni compensate.

Categorie: Ricette per la sostenibilità

Camilla Giacinti

Scritto da Camilla Giacinti

Nata a Milano, architetto e foodstylist, è sempre alla ricerca di nuove tecniche di cottura e gesti quotidiani ecosostenibili. L’esperienza nel settore dell’energia le ha dato modo di approfondire l’argomento nel suo ambiente preferito della casa: la cucina.