Potenza climatizzatore in base alla tipologia di casa

29 agosto 2019 - 15:32 / da Stefano Luperto

Quando d’estate sei in città, a sfidare temperature ai limiti della sopportazione e in più aggravate da una umidità pesante, la soluzione per notti e giorni afosi ha un solo nome: climatizzatore.

Sì, ma come scegliere quello con la potenza adatta al tuo appartamento? La potenza di un climatizzatore, che non è altro che la sua capacità di raffrescamento in estate o di riscaldamento in inverno, deve essere sempre adeguata alle dimensioni dell’ambiente che vuoi rinfrescare. Vuoi imparare a calcolare da solo quella necessaria alla tua casa?

Dotare la tua abitazione di un climatizzatore è un grande regalo che puoi farti, ma prima di acquistarne uno rifletti: sai bene quale scegliere? Non stiamo parlando della scelta di un quadro o di un nuovo mobile di arredo: un climatizzatore ha uno scopo specifico, raffrescare casa tua, per cui devi essere a conoscenza della potenza necessaria che deve avere per adempiere ottimamente a questo compito.

Da dove partire per capire di quale potenza hai bisogno?

La prima cosa che devi fare è partire da… casa tua. Abiti in una villetta? In un appartamento? Un bilocale? A seconda di dove andrà installato il climatizzatore dovrà avere una potenza diversa, adeguata all’ambiente che lo accoglierà.

Fatto questo, calcolare la potenza necessaria per il tuo nuovo climatizzatore sarà facile e veloce, a patto di fare conoscenza, prima con i BTU.

Cosa sono i BTU?

BTU è un acronimo: “British Thermal Unit”, è un’unità di misura del calore usata per indicare la capacità di raffrescare o riscaldare. Praticamente il BTU ti dice la potenza di un climatizzatore. Più BTU possiede, più alta sarà la potenza.

Va da sé che ambienti più ampi richiedono BTU maggiori. Adeguare la potenza del climatizzatore alla tua abitazione è molto importante, perché potenze eccessive ti faranno spendere più del necessario, mentre potenze troppo basse non saranno sufficienti per raffrescare l’ambiente.

Come calcolare i BTU necessari

Per sapere quale potenza deve avere il tuo nuovo climatizzatore basta fare un semplice calcolo matematico.

Devi calcolare il volume dell’area da climatizzare e moltiplicarlo per 85.

BTU= V x 85

Vediamo ora caso per caso le varie ipotesi.

Abiti in una grande villa?

Se abiti in una casa molto grande, con diversi ambienti da climatizzare, la soluzione migliore è dotarsi di un climatizzatore multisplit (o dual split), che possiede cioè due o più unità interne collegate ad una unità esterna. Sicuramente consente di risparmiare sui costi di installazione ed è ideale per ambienti molto ampi.

Ma veniamo all’ipotesi concreta.

Esempio:

Hai un grande salotto che misura 7 metri di lunghezza, 8 di larghezza e 3 di altezza.

Volume area= 7x5x3=105

BTU= Vx85= 105x 85= 8.925

Hai bisogno di un climatizzatore con una potenza pari a circa 9.000 BTU/h per il tuo salone.

 

Abiti in una villetta a schiera?

Se l’ambiente che vuoi tenere fresco è la zona giorno, di circa 40 metri quadri:

Volume area= 40x3= 120

BTU= Vx85= 120x 85= 10.200

Il tuo climatizzatore ideale deve avere una potenza minima di circa 9.000 BTU/h

 

Hai un appartamento da 120 metri quadrati?

Ipotizziamo di raffrescare la zona notte di circa 70 metri quadri?

Volume area 70x3= 210

BTU= Vx85= 210x 85= 17.850 BTU/h

 

E se abiti in un bilocale di 45 metri quadrati?

In questo caso con un solo split potrai rinfrescare tutti gli ambienti, ti basterà avere l’accortezza di tenere le porte aperte!

Volume area= 45x3=135

BTU= 135 85= 11.475 BTU/h

 

Ora sai quale formula utilizzare per fare un primo calcolo e renderti conto di quale potenza, all’incirca, deve avere il climatizzatore adatto alla tua abitazione. In commercio la potenza minima è di 7000 BTU/h.

 

Attenzione: serve un occhio clinico

Se vuoi essere certo di fare la scelta perfetta, ricorda che la formula matematica di cui sopra va integrata con una serie di altri elementi da valutare bene, che andranno ad alzare o abbassare la potenza richiesta dal climatizzatore:

  • L’ambiente che devi raffrescare è esposto al sole o all’ombra?
  • Casa tua è ben isolata termicamente?
  • Quante finestre sono presenti? Quanto grandi?
  • In quanti siete in famiglia?

C’è tutta questa serie di parametri che, affidandoti a un professionista del settore, saranno presi in considerazione e valutati per orientarti verso l’acquisto migliore al prezzo migliore.

Per supportarti nella scelta i nostri esperti hanno creato una guida ai prezzi da leggere prima di acquistare il tuo prossimo climatizzatore. Clicca qui sotto per riceverla subito in formato PDF da leggere sul tuo smartphone, tablet o pc.

Scarica la guida ai prezzi dei climatizzatori per la tua casa

 

 

 

 

Categorie: Residenziale, Climatizzatore

Stefano Luperto

Scritto da Stefano Luperto