Climatizzatore: prezzo e agevolazioni di pagamento

14 febbraio 2019 - 19:45 / da Loretta Bonasera

Se sei qui è perché stai accarezzando l’idea di acquistare un nuovo climatizzatore. Ovviamente vuoi essere certo di scegliere il migliore, a un prezzo conveniente e capace di incidere il meno possibile sulle tue bollette.

Bene, sappi che sei nel posto giusto. Scopri come scegliere il climatizzatore migliore!

Dato il numero di modelli di climatizzatori presenti sul mercato, è normale esitare prima di decidersi.

La prima cosa che devi fare è valutare tutte le possibili variabili di scelta, in base alle tue esigenze specifiche.

Il prezzo di un climatizzatore dipende dalle sue caratteristiche tecniche (e quindi da cosa può o meno offrirti in termini di risparmio, comodità, ed efficienza) e dalla sua potenza.

In base alle tue necessità, puoi orientarti verso un modello piuttosto che un altro.

Ecco le 7 caratteristiche che modificheranno il prezzo del tuo climatizzatore

1. Non solo il prezzo

Non è tanto il prezzo di acquisto, che devi esaminare attentamente, quanto la sua efficienza energetica combinata con la durata nel tempo. Il risparmio in bolletta è dato proprio da questi due fattori, per cui la spesa iniziale sarà recuperabile in breve tempo.

 2. Potenza 

A ogni casa il suo climatizzatore: potenze diverse… prezzi diversi.

Inutile acquistarne uno con una potenza eccessiva (oppure insufficiente) per lo spazio cui è destinato.

Quindi calcola la superficie da rinfrescare (o riscaldare) e scegline uno adeguato.

Farlo è semplicissimo: devi solo moltiplicare il volume (lunghezza x altezza x larghezza) dell’ambiente in questione per 85.

Es. devi riscaldare una stanza di 7 metri di lunghezza, 2,5 metri di altezza e 6 di larghezza:

  • volume della stanza = 7 x 2,5 x 6 = 105
  • volume x 85 = 105 x 85 = 8.925 BTU/h
In questo caso il climatizzatore dovrà avere una potenza di almeno 9.000 kBTU.

Naturalmente alcuni fattori potrebbero influire sulla potenza necessaria: esposizione solare della stanza, ubicazione geografica della stessa (è esposta al nord o al sud?), presenza o meno di superfici vetrate etc.

3. Tecnologia

Ciò che andrà a influenzare il prezzo di acquisto è anche il tipo di tecnologia del climatizzatore: on-off oppure inverter.

Tecnologia on-off: è molto semplice ed economica, ma anche molto energivora, poiché una volta acceso va subito alla potenza massima fino al raggiungimento della temperatura richiesta. Quindi si ferma per poi ripartire (sempre al massimo) non appena la temperatura scende al di sotto di quella impostata.

Tecnologia inverter: in questo caso, invece, il climatizzatore parte alla massima potenza, per diminuirla quando la temperatura raggiunge il valore desiderato. Da quel momento in poi il climatizzatore non si ferma più, ma impiega solo la potenza minima necessaria a mantenere costante la temperatura.

Ecco perché, anche se più costosi rispetto a quelli on-off, i climatizzatori inverter consumano molto meno e ti permetteranno di risparmiare in bolletta.

 4. La classe è importante

Il risparmio è diretta conseguenza di un impianto di classe energetica elevata: scegli sempre modelli in classe A+++ o A++!

Spendi un po’ di più al momento dell’acquisto, per non spendere ancora di più in futuro.

5. Climatizzatori con comando a distanza

Anche questa è una funzione opzionale che puoi valutare. Un climatizzatore con questo tipo di funzione è comodo per chi viaggia o è sempre fuori casa. In treno o mentre torni a casa, potrai accendere con il tuo smartphone il climatizzatore… giusto in tempo per trovare la casa fresca in estate o calda d’inverno. Una comodità che, usata correttamente, ti fa anche risparmiare energia e soldi.

6. Silenziosità

Se consideri importante il comfort acustico, esistono anche climatizzatori con una rumorosità praticamente pari a zero.

7. Aria pulita

Esistono modelli attenti in modo particolare alla purificazione dell’aria dai batteri, indicati soprattutto a chi soffre di allergie, asma o problemi respiratori.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche più importanti che andranno a influenzare il prezzo del climatizzatore. Dipende da te valutare quale fa al caso tuo e scegliere quello perfetto per la tua abitazione.

E se lo pagassi in bolletta?

Perché sborsare l’intera somma di denaro subito, quando puoi pagare il tuo nuovo climatizzatore in comode rate assieme alla bolletta della luce o del gas?

È un bel vantaggio potersi evitare una spesa immediata e distribuirla ogni mese in piccole rate, per di più senza alcun interesse.

Così puoi regalarti un apparecchio assolutamente efficiente, pagarlo senza dover fare sacrifici o rinunce e smettere di spendere tanto in bolletta.

 

Per essere certo di fare la scelta giusta, scarica gratuitamente il listino dove trovare tutti i modelli e relativi prezzi.

Clicca qui per riceverla immediatamente sul tuo smartphone, tablet o pc.

 New call-to-action

Categorie: Climatizzatori, Residenziale

Loretta Bonasera

Scritto da Loretta Bonasera

Laureata in Comunicazione Internazionale all’Università degli Studi di Catania, prosegue gli studi in Marketing e Comunicazione a Milano. Muove i primi passi lavorativi nell’ambito del non profit innamorandosi del lavoro e delle sfide del lavoro di Ufficio Stampa. Da ottobre 2017 fa parte del team marketing di Bluenergy Group SpA, player di riferimento nel Nord Italia per la fornitura di luce, gas e servizi. In Bluenergy comprende giorno dopo giorno quanto importante sia il lavoro in team. Il suo operato, infatti, fa da ponte tra le attività on line e off line con l’obiettivo di sviluppare in maniera coordinata agli altri elementi del gruppo le attività legate alla conoscenza del marchio e dei prodotti di Bluenergy Group. Appassionata di arte e viaggi, la sua vita è come una valigia; piena di ricordi ma sempre pronta a partire per un nuovo posto da conoscere.