Temi una bolletta gas altissima? Ecco come prevenire (e curare) il problema

24 gennaio 2019 - 12:45 / da Rossella Fantini

È capitato anche a te di aprire la bolletta del gas e desiderare di non averlo mai fatto? Cosa fa lievitare la bolletta, da cosa dipende un importo alto da pagare?

I motivi possono essere molteplici, vediamo insieme cosa può essere successo e cosa fare per cercare di pagare di meno.

Naturalmente, l’arrivo dei primi freddi e la conseguente accensione degli impianti di riscaldamento, porta a un logico incremento della bolletta. Questo però non significa che devi accettare di spendere cifre esagerate, perché se i costi sono troppo elevati vuol dire che qualcosa non sta funzionando nel modo giusto, o semplicemente hai bisogno di qualche suggerimento per modificare abitudini che ti impediscono di vincere la guerra agli sprechi.

Cause comuni di una bolletta gas altissima

1 - Abitudini sbagliate che ti fanno sprecare soldi

  • Non esagerare con le temperature! È ufficiale che temperature al di sopra dei 20-21°C fanno male alla salute. Oltre che al tuo conto in banca. Nella camera da letto è ideale una temperatura di 18°C, mentre nelle zone in cui trascorri la giornata va benissimo una di 20°C.

Ricorda: per ogni grado in più, in media la tua bolletta aumenta del 7% circa!

  • Mai coprire i termosifoni! Può sembrare una cosa scontata, ma spesso mi è capitato di vedere termosifoni coperti da panni ad asciugare, oppure da tende pesanti o addirittura da mobili, ad esempio divani.
  • Evita le stufette elettriche. Sono incredibilmente energivore, la cosa migliore resta quella di rivedere il funzionamento del sistema di riscaldamento principale, se non sufficiente a riscaldarti a dovere.
  • Arieggia casa, ma… nel modo giusto. Se farlo è fondamentale per la tua salute, in quanto previene formazione di muffe e condensa, ricorda che basta aprire le finestre per pochi minuti.

2 - Casa poco coibentata

Il problema più grande delle case vecchie è la mancanza di un isolamento termico appropriato, che porta a una notevole dispersione di calore.

Il calore si disperde e le bollette lievitano.

Cosa puoi fare? Innanzitutto sostituire i vecchi infissi con altri che garantiscano un isolamento termico maggiore.

Inoltre, la soluzione definitiva al problema è quella di procedere con l’applicazione di un cappotto termico sulle pareti esterne di casa. Il calore resterà completamente all’interno e le tue bollette ne gioveranno non poco. La coibentazione non solo taglia le spese energetiche, ma ne incrementa anche il valore economico.

3 - Caldaia da sostituire

Anche una caldaia vecchia e inefficiente determina una bolletta esagerata e scarso comfort.

In questo caso, la soluzione migliore è quella di sostituire il vecchio apparecchio con un modello nuovo ad alta efficienza, come una caldaia a condensazione ad altissimo rendimento, che non solo ti permetterà di ridurre le emissioni di sostanze inquinanti, ma di ridurre notevolmente i consumi. Per darti un’idea, con una caldaia a condensazione arrivi a risparmiare certamente il 25% in bolletta, in alcune condizioni anche fino al 35%.

Vuoi sostituire la vecchia caldaia con una nuova e iniziare subito a dare un taglio alle spese?

Leggi la Guida che abbiamo preparato per aiutarti nella scelta.

All’interno troverai un valido aiuto per saper orientarti e portare a casa la caldaia più adatta alle tue esigenze.

Guida Gratuita: Quale caldaia scegliere per risparmiare sul riscaldamento?

Categorie: Residenziale, Risparmio energetico

Rossella Fantini

Scritto da Rossella Fantini